7 giugno 2015, una data che ha segnato l’inizio dell’era Bela-Lima. La coppia argentino-brasiliana al loro primo torneo insieme ha conquistato immediatamente il trofeo battendo in finale in tre set la coppia Gutierres-Sanchez.

Fernando Belasteguin, in piena grazia e in piena forma, si è portato a casa il terzo titolo in quattro tornei, scrivendo realmente le pagine della storia del padel internazionale. Rimane il rammarico di non aver potuto vedere dall’inizio la coppia schierata in campo insieme a causa dell’infortunio alla spalla di Lima, ma viste le premesse in questo torneo, sembra che la strada per loro sia solamente in discesa.

La finale è sembrata un po’ la copia della semifinale con Bela-Lima che partono in sordina perdendo il primo set per 7 a 5, per poi cambiare letteralmente marcia dimostrando la loro superiorità con un sonoro 6/2 – 6/2.

Una partenza in sordina che sembra quasi una tattica per dimostrare più nettamente la loro superiorità tecnica,  una sorta di “pillola” che li trasforma in due “bestie” selvagge, grazie anche ad una perfetta lucidità e ad un lavoro encomiabile di Lima in difesa, dove c’è stata davvero la differenza di gioco.

Un successo meritato che ha fatto  divertire il pubblico presente con 3000 persone che si sono godute la finalissima e che hanno acclamato i vincitori del torneo.