È argentino, nato a La Plata, città di sportivi di livello come Veron, Palermo e Cufrè, ha 26 anni ed è senza dubbio l’astro nascente del padel mondiale. Parliamo di Ramiro Moyano, che a Madrid all’Estrella Damm Master non solo ha conquistato insieme al suo compagno Maxi Gabriel un posto nella finale, ma è stato anche eletto miglior giocatore del torneo.

Un premio che ha conquistato meritatamente mettendo in mostra le sue doti e le sue qualità di giocatore che lo hanno portato attualmente al 14esimo posto del ranking mondiale una posizione che è sicuramente destinata a salire.

Sportivo da sempre grazie ai suoi genitori, Moyano ha prima iniziato con il calcio per poi buttarsi nel tennis ma trovando la sua giusta dimensione proprio nel padel come lui stesso ha più volte dichiarato, emigrato dall’Argentina alla Spagna grazie a Mauro Lombardi, ha cominciato da subito a lavorare sodo dando lezioni per potersi permettere gli allenamenti e sviluppare ancora di più i suoi punti forti prima di tutto un’attitudine vincente e anche un po’ spietata che lo vede prendere di punta il giocatore avversario che si trova in difficoltà per poter portare a casa il risultato.

Un modo di giocare che gli ha permesso non solo di scalare la classifica ma anche di farsi notare dal grande pubblico spagnolo e mondiale, da qui i paragoni con  la leggenda di questo sport, Fernando Belasteguin il campione con la C maiuscola che in molti rivedono in Moyano.

Da parte sua il giovane giocatore de La Playa ha tre obiettivi in mente continuare ad essere un vincente, conquistare il primo posto nel ranking mondiale e di incontrare il suo idolo, Fenrnado Bleasteguin.