Il padel è uno sport che sta attirando sempre più consensi tra la gente allargando sempre di più il range dei giocatori, da chi gioca per hobby a chi invece lo fa per agonismo. In entrambi  i casi è fondamentale, come in qualsiasi altra disciplina, conoscere a cosa va incontro il nostro fisico durante una partita. Noi de ilpadel.it abbiamo interpellato Massimiliano Ambrosetti, sportivo per antonomasia, con esperienze che vanno dal volley al beach volley passando per il beach tennis il calcio lo yoga e gli sci. Nel 2005 ha iniziato nel tennis ad affiancare uno dei migliori preparatori italiani, Marco Panichi con una giocatrice della nazionale, fino a collaborare in Cina con un gruppo di giocatori tra i quali Peng Lu e S Zhang, ha lavorato con numerosi giocatori italiani sia junior che over fino a collaborare con giocatori e giocatrici giapponesi,  la Fed Cup.

Quanti giocatori ignorano la preparazione fisica e atletica?

Ormai tra i giocatori agonisti/professionisti tutti (o quasi) si sono resi conto dell importanza di una preparazione fisica adeguata, forse ancora oggi tra gli amatori/praticanti si improvvisa molto di più pensando sia sufficiente giocare più volte la settimana per essere in forma per giocare gare o tornei. È proprio questa consapevolezza del lavoro funzionale al gesto tecnico del padel che spesso distingue le diverse categorie di giocatori.

Perché è importante la preparazione?

Credo che oggi nello sport moderno dove tutto avviene a velocità molto più elevate grazie anche all’ uso di materiali innovativi, la preparazione atletica rivesta un ruolo determinante nell’ ambito di una corretta programmazione stagionale, nel padel in particolare si sottopone il fisico a continui cambi di direzione, scatti, torsioni quindi il fisico è messo a dura prova. Proprio grazie al gesto atletico ripetuto e programmato che si allena il fisico a tali sforzi e sollecitazioni, cercando poi di colmare i gap fisici/tecnici muovendosi meglio e incrementare quelli che sono i punti di forza di ogni singolo giocatore.

A cosa si può andare incontro se non si ha il giusto allenamento?

Se non si è preparati nel modo corretto ci sono diversi aspetti ai quali si va incontro, innanzitutto è che nn si arriva in fondo ai match con la quantità e aggiungerei qualità di “benzina” necessaria, non si è lucidi nei momenti topici dell incontro e chiaramente è improbabile arrivare in fondo al torneo. Un altro aspetto non dal punto di vista della performance ma della salute è il rischio infortuni sia di tipo muscolare che articolare.

Ogni sport ha la sua specificità, nel padel cosa si deve curare?

Ogni sport ha caratteristiche di gioco e fisiche necessarie al suo svolgimento, tutto però  deve essere programmato in base agli obiettivi e alle caratteristiche fisico/tecniche dei singoli giocatori, occorre darsi delle priorità, ci sara sicuramente una parte off-season dove si cercherà di fare “volume” incrementando i picchi di forza e resistenza, ma poi il lavoro dovrà essere sempre più specifico mirato alla funzionalità del gesto tecnico, trasformato in esso. Oggi negli sport con le racchette il footwork ha assunto un importanza fondamentale, così come saper muovere il corpo e controllarlo nello spazio che occupa nel campo, quindi lavorare sui cambi di direzione che sottopongono a continua sollecitazione muscoli ed arti. Nella specificità polsi, spalle, schiena il tutto sorretto da un core (nucleo centrale dell addome e parte posteriore lombare) forte. In definitiva direi occorre avere una visione olistica del giocatore curare i vari aspetti fisici ma anche tecnici e mentali ormai le tre cose sono inscindibili.

Quanto può influire la preparazione durante una partita?

Credo che le componenti fondamentali siano talento e preparazione fisico/atletica quindi è chiaro che oggi non e più sufficiente solo il talento, in match equilibrati e combattuti spesso vince chi è meglio preparato anche magari con minor talento. È impensabile oggi senza una buona condizione fisica affrontare più match nella stessa giornata o arrivare in fondo ad un torneo

E il post allenamento/partita?

Dopo ogni match è fondamentale fare un lavoro di scarico e recupero attivo anche attraverso stretching e posture senza dimenticare di reidratarsi nel modo corretto ribilanciando sali minerali ed elettroliti persi durante il match

Qualche consiglio da dare ai nostri lettori?

Beh il consiglio principale è che non basta allenarsi se si vuole raggiungere un traguardo ma è fondamentale avere uno stile di vita sano dando importanza e priorità a fattori come l’ alimentazione, l’ idratazione e al riposo, componente anche questa non trascurabile per il recupero e per evitare infortuni; a questo punto occorre solo avere un atteggiamento mentale positivo, andare in campo e divertirsi…SEMPRE!!!!

I giocatori che vogliono ottenere il massimo dal proprio gioco possono contattare Officine del Padel che dalla sua nascita ha portato avanti lo sviluppo del padel non solo dal punto di vista del gioco ma anche da quello tattico, fisico e mentale grazie anche alla collaborazione con il Centro Europeo Fisioterapico.